Gerhard Rohlfs nacque a Berlino nel 1892. Fu chiamato alle armi nella prima guerra mondiale e visitò alcuni campi di prigionia, dove fece una scoperta che doveva segnare tutta la sua vita di studioso: si rese conto che i prigionieri italiani, parlavano numerosi dialetti. Finita la guerra, Rohlfs decise di dedicarsi alla glottologia e alla dialettologia dell'Italia, abbandonando gli studi di botanica, che aveva da poco intrapreso. Già docente di filologia romanza in Germania, Rohlfs arrivò in Calabria con lettera di presentazione di Benedetto Croce, e scoprì subito le differenze linguistiche tra la Calabria latina, a nord della strozzatura Lamezia-Squillace, e la Calabria greca, quella reggina. In quest'ultima poi, c'era un'area ancora più impervia chiamata Bovésia, dove il greco era ancora lingua viva. I pochi studiosi italiani che si erano accorti di questa incredibile sopravvivenza, avevano fatto risalire la grecità linguistica esclusivamente al periodo bizantino, soprattutto al x secolo, epoca di inten
  • Rating
 

Most Popular Videos 

 
 

Facebook Comments

 
 
Welcome
 
 
play goodgame empire
 

Grecanica Fans

 
 

As seen on